Prima o poi ognuno di noi deve realizzare che può perdere qualsiasi dente. Se perdiamo uno o più denti, indipendentemente dalla grandezza dello spazio sdentato, dobbiamo fare qualcosa il più presto possibile. Abbiamo bisogno di un impianto.

Con l’applicazione dei metodi soprammenzionati, anche i denti vicini devono essere involti per curare piccole mancanze o per sostituire un singolo dente mancante. Questi denti vicini devono essere levigati anche se erano sani.

Abbiamo, invece un’altra possibilità: l’impianto.

Che cose sono gli impianti?

Gli impianti sostituiscono i denti mancanti, compresa anche la radice dei denti. Sono inseriti (impiantati) nella mandibola, nel posto dei denti precedenti. Durante il periodo di guarigione gli impianti vengono integrati nell’osso stesso in una maniera tale da collocarsi stabilmente nell’osso. Durante il periodo di guarigione (cca 3 mesi), gli impianti si trovano sotto la gengiva che in questo periodo li protegge dal carico indesiderato. Poi viene avvitata nell’impianto un moncone che fissa il “dente nuovo”, come in altri casi le corone tradizionali.

Per integrare bene la radice artificiale nella mandibola, gli impianti devono corrispondere ai requisiti seguenti:

  • Gli impinati sono prodotti di titanio, un biomateriale. L’organismo umano accetta e non rigetta il titanio a causa delle sue caratteristiche fisiche.
  • Gli impianti dispongono di una superficie ruvida. Per questo le condizioni sono migliori per la stabilizzazione e la guarigione sicura della “radice nuova”.
  • La forma speciale degli impianti assicura la stabilizzazione perfetta immediatamente dopo l’implantazione (stabilita primaria) e protegge la mandibola nel masticare.

In quali casi si usano gli impianti?

L’utilizzo dell’impianto può essere indicato

  • Nel caso di un dente mancante
  • Nel caso di due o piú denti mancanti
  • Nel caso di alcuni denti esistenti con grande spazio interdentale
  • Nel caso di un’arcata edentula

Il vantaggio degli impianti é ovvio: I denti nuovi grazie agli impianti diventano stabili e vedrá che questi denti nuovi Le aiuteranno a recuperare la fiducia in sé stesso. Nonostante che non possiamo abbandonare la protesi nemmeno nell’applicazione degli impianti, spesso la dimensione della protesi può essere significativamente ridotta, cosi il manufatto artificiale si conforma allo stato naturale di partenza. La protesi é invisibile, perché è più favorevole sia funzionalmente che esteticamente.

Può usare i “denti nuovi” come gli originali. La migliore stabilizzazione della protesi rende possibile la masticazione più forte e, di conseguenza, Lei puó mangiare qualunque cibo. La protesi non disturba nemmeno nel parlare e cosi Lei può ridere di cuore di nuovo.

Che cosa succede durante il trattamento?

  • Prima di tutto il Suo dentista esamina accuratamente i Suoi denti. Le eventuali infiammazioni devono essere curate prima dell’impiantazione.
    Nel caso di una malattia generale sará necessario consultare con il medico di famiglia.
  • L’intervento può essere iniziato, dopo che il Suo dentista ha formato un immagine globale sulla condizione della mancanza dentaria e sul Suo morso, ha progettato tutto e Lei è stato/a informato/a sul trattamento.
  • Dopo l’anestesia locale – o in anestesia  generale se quella è indicata, – il dentista apre la mandibola nel posto dove l’impianto sarà inserito nell’osso. Prepara il letto implantare, inserisce  gli impianti, e poi sutura la gengiva. Nella maggioranza dei casi, l’effetto tardivo dell’implantazione causa fastidio per 2-3 giorni.
  • Durante questo periodo la superficie operata può gonfiarsi, e il paziente può sentire eventuali dolori cessati completamente con medicine.
  • Successivamente, il regolare trattamento laser accellera il processo della guarigione, e riduce la possibilità di eventuali complicazioni.
  • Dipendendo dai casi concreti, l’impianto si integra perfettamente nell’osso in 3-6 mesi.
  • Poi il dentista avvita il moncone da supporto che fisserà la corona o la protesi.

Quanto tempo durano il trattamento e il periodo di guarigione?

L’inserimento di un singolo impianto dura 15-20 minuti. Spesso l’intervento è piú semplice di un’estrazione, visto che in questo caso si deve collocare una vite in un posto concreto dell’osso mandibolare in circostanze sterili nel caso di una superficie sana, non danneggiata. Di conseguenza, anche la guarigione della ferita è più veloce. Le suture, se vengono applicate durante l’intervento, vengono tolte 5-10 giorni dopo l’operazione.

Quando posso viaggiare dopo l’operazione?

Non Le consigliamo di viaggiare e volare al giorno dell’intervento. Il giorno seguente, invece, è possibile, se c’è la possibilità di togliere le suture nel Suo paese. In ogni caso, Le consigliamo di rimanere qui per un tempo più lungo, perché così possiamo controllare continuamente la guarigione della ferita che viene accelerata dall’applicazione di laser.

L’organismo accetta l’impianto in ogni caso?

No. A base della nostra statistica, 4 su 100 impianti non possono essere usati dopo il periodo di guarigione. Pur non avendo nessun dolore, infiammazione o gonfiore dopo l’operazione, i tre mesi di guarigione trascorsi non apportano nessun miglioramento. In questi casi l’impianto viene rimosso, e dopo 8-10 settimane ripetiamo l’inserimento dell’impianto. Fino a questo momento tutte le nostre impiantazioni ripetute hanno avuto successo, e gli impianti sono integrati perfettamente. Ma questo non significa che possiamo garantire il successo in ogni caso.

Ogni persona puó ricevere degli impianti?

Naturalmente ci sono casi, in cui i pazienti non possono avere degli impianti. Ecco alcuni esempi:

  • Nel caso di bambini in crescita.
  • Nel caso di una grave malattia cardiaca
  • Nel caso di malattie ossee
  • Nel caso dei dipendenti da droga, da medicina o da alcol
  • Nel caso della pochissima quantità ossea.

Anche i pazienti con diabete possono ricevere degli impianti se il tasso glicemico e ben stabilito e controllato con maggior attenzione durante il periodo del trattamento odontoiatrico. In questo caso, ci vuole la cooperazione stretta con il medico di famiglia. Similmente ai denti naturali, la cura dell’igiene orale e l’accurata igiene dentale hanno un’importanza fondamentale per assicurare lunga durata al buon funzionamento dell’impianto. La mancanza dell’igiene accurata dei denti e della bocca causa, prima o poi, la perdita degli impianti. Per questo, la scarsa igiene orale e l’inadeguata cura dentale costringono il dentista a non consigliare l’impiantazione.

La quantità di massa ossea è poca. Che cosa si può fare in questo caso?

La premessa dell’implantazione riuscita è che l’impianto di dimensione conveniente sia collocato nel posto progettato. Il successo dell’impiantazione esige la giusta quantità ossea nel posto destinato all’impianto. Molte volte, però, questa condizione non è data. Ci sono alcune tecniche chirurgice che possono ristabilire l’altezza e la larghezza convenienti dell’osso mandibolare. La poca carenza ossea può essere trattata durante l’inserimento dell’impianto, i difetti più grandi, invece, richiedono un’altro intervento speciale. Per aumentare la quantità ossea utilizziamo spesso sostanze e membrane artificiali che aiutano la regenerazione ossea. In questi casi, dipendendo dalla gravita dell’intervento, il periodo della guarigione durerà 4-8 mesi.

Quanto tempo durano gli impianti?

Gli impianti dispongono delle requisiti tecnici per garantire protesi durevoli a lungo termine. Prima di tutto dipende da Lei quanto tempo puó usarli senza problemi. Prendendo cura della propria igiene orale è Lei a prevenire le infiammazioni che mettono in pericolo il buon funzionamento degli impianti.
Molti pazienti hanno degli impianti da anni senza alcun problema. Se è capace di seguire rigorosamente le istruzioni del Suo dentista riguardanti all’igiene orale, porterà con molta gioia l’impianto.

Infine, il più importante: la Sua igiene orale e dentale!

Chiede al Suo dentista come e con che cosa puó prendersi cura, nel modo piú conveniente, della propria igiene dentale. Le presenterá quali sono i prodotti migliori per Lei dal punto di vista odontoiatrico.
Nei negozi si comprano numerevoli prodotti di ottima qualitá dal dentifricio e dallo spazzolino di forma conveniente fino al filo interdentale.

La preghiamo di seguire le istruzioni del Suo dentista:

Lavare i denti 3 volte al giorno,
Controllo dentale in ogni mezz’anno

Con l’accurata igiene orale e dentale, oltre a mantenere la salute dei Suoi denti naturali, può assicurare a lungo termine il funzionamento perfetto dei Suoi “denti nuovi” sorretti dagli impianti! 

Per i trattamenti contenenti degli impianti il cui montare totale supera i 5 000 EUR vi garantiamo une riduzione del 5% del prezzo e 10% di riduzione se l’importo totale é piu’ di 10 000 EUR. In caso di pagamento in contatni, beneficierete di una riduzione supplementare del 3%. 

(Visited 2,548 time, 1 visit today)